Soffritto Napoletano

Print Friendly, PDF & Email

Il soffritto napoletano è un piatto dalle umili origini antichissime. E’ un ottimo condimento per la pasta o un secondo molto ricco. Si tratta di una sorta di zuppa di interiora del maiale e sugo, insaporito con rosmarino, peperoncino ed alloro.

“O zuffritto” veniva preparato per riciclare tutte le parti del maiale. Nell’antica Napoli c’erano le cosidette venditrici di “zuffritto”, casalinghe che preparavano e vendevano il soffritto per guadagnare qualche moneta.

La mattina presto, mettevano la “fornacella” fuori dalle loro abitazioni, i “vasci” e cuocevano la carne in grossi pentoloni. Le persone che andavano a lavoro a quell’ora arrivavano dalle donne con la “capa e pane” (pezzo di pane) per imbottirla con il soffritto e mangiarla durante la pausa dal lavoro. In questo modo le casalinghe si assicuravano un lavoro e qualche spicciolo.

Vediamo come preparare un ottimo soffritto napoletano per condire la pasta o da servire come seconda portata.f


Soffritto Napoletano

(per 6 persone)

  • 2 kg di frattaglie di maiale (cuore, milza, polmone, trachea)
  • 200 gr di concentrato di pomodoro
  • 30 gr di salsa di pomodoro
  • 100 gr di strutto
  • peperoncino forte
  • rosmarino
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaio di olio
  • ½ bicchiere di vino rosso
  • sale

Tagliate a pezzettini le frattaglie, lavatele accuratamente e mettele per un paio di ore in un recipiente colmo d’acqua, cambiando l’acqua spesso.

Quando il sangue sarà completamente sparito, colate ed asciugate i pezzettini. In una pentola molto ampia mettete lo strutto ed il cucchiaio d’olio ed unite i pezzettini di carne.
Quando il liquido sarà assorbito, aggiungete il vino e fate evaporare. Aggiungete il concentrato di pomodoro, la  salsa di pomodoro diluita in un po’ d’acqua calda, la foglia di alloro, il rosmarino ed il peperoncino e qualche bicchiere d’acqua.
Lasciate cuocere per qualche ora Ed infine aggiungete il sale.
A fine cottura, la carne dovrà essere ben cotta ed il sugo non dovrà essere
troppo denso.

Servire il soffritto a zuppa con crostini o pane tostato oppure usatelo per condire i vermicelli o linguine  che avrete lessato, al dente, in acqua bollente e salata.

Hai già provato questa ricetta? Ti è piaciuta?
Taggami su Instagram usando l’hastag #qualcosadicucina
Se invece hai una tua versione preferita o suggerimenti, fammelo sapere con un messaggio nei commenti.


Per essere aggiornati sulle nuove ricette seguiti, anche sui social  Facebook, Instagram, Twitter, Tik TokTelegram

Gli articolo potrebbero contenere link di affiliazione. In qualità di Associati Amazon. L’affiliazione non comporta costi aggiuntivi per voi sugli acquisti.


Commenta per primo

Lascia un commento