Carpaccio di Tonno con Pesto di coriandolo

Print Friendly, PDF & Email

Caldo e Afa ci tolgono la voglia di accendere i fornelli. Ecco allora un’idea pe preparare la cena a freddo, con una cotture minima, il Carpaccio di Tonno con Pesto di Coriandolo.

Il carpaccio viene preparato facendo marinare delle fettine di carne o pesce crudo in un’emulsione preparata, spesso, con dell’olio d’oliva extravergine, limone, sale, pepe e prezzemolo. In questa ricetta lo serviamo irrorato da olio, aceto Balsamico ed accompagnato con una purea di Patate, foglie di Coriandolo, Pinoli e Parmigiano


Carpaccio di Tonno con Pesto di coriandolo

(Media – 25 min + conservazione – 4 Persone)

  • 400 g di tonno
  • 5 cucchiai di foglie di coriandolo fresco
  • 40 g di pinoli tostati
  • uno spicchio d’aglio tagliato in quattro
  • un cucchiaio di scorza di limone
  • 20 g di parmigiano grattato
  • 125 ml d’olio d’oliva
  • 3 grandi patate (900 g) tagliate in quattro
  • 60 ml di latte
  • 20 g di burro
  • un cucchiaio d’aceto balsamico.


Avvolgete il pesce in pellicola da cucina e mettetelo nel congelatore per un’ora, non dovrete surgelare il pesce, ma gelarlo in modo che sia facile poi affettarlo.
Togliete il pesce dal congelatore e tagliatelo in fettine molto fini; separate fra di loro le fettine con la pellicola da cucina e conservate in frigorifero fino al momento di servire.
Ponete nel frullatore le foglie di coriandolo, i pinoli, l’aglio, la scorza di limone e il parmigiano, frullate fino a che gli ingredienti saranno finemente tritati.
Sempre frullando, versate filo a filo, la metà dell’olio; continuate a frullare per ottenere un pesto omogeneo.
Fate cuocere le patate al vapore o al microonde.
Con uno schiacciapatate riducete le patate in purea e raccoglietele in una pentola, unite il latte ed il burro, mescolate vigorosamente e ponete sul fuoco a fiamma dolce; aggiungete il pesto, mescolate e togliete dal fuoco.
Servite il tonno irrorandolo con il resto dell’olio e con l’aceto balsamico; accompagnate con la purea di coriandolo.

Hai già provato questa ricetta? Ti è piaciuta?
Taggami su Instagram usando l’hastag #qualcosadicucina
Se invece hai una tua versione preferita o suggerimenti, fammelo sapere con un messaggio nei commenti.


Per essere aggiornati sulle nuove ricette seguiti, anche sui social  Facebook, Instagram, Twitter, Tik TokTelegram

Gli articolo potrebbero contenere link di affiliazione. In qualità di Associati Amazon. L’affiliazione non comporta costi aggiuntivi per voi sugli acquisti.


Commenta per primo

Lascia un commento